martedì 16 settembre 2008

Guardando IKE e pensando al VESUVIO

I telegiornali di questi giorni ci hanno trasmesso tante immagini ed articoli in merito all'arrivo di IKE un uragano dalla forza immane che avrebbe potuto distruggere case e portare morte tra la popolazione. Infatti per la sua pericolosità è stato diramato l'ordine d'evacuazione per 3,5 milioni di persone di Galveston bay, Texas. L'ordine di evacuazione è stato dato dal Servizio metereologico nazionale che ha una struttura preposta alla sorveglianza degli uragani (National Hurricane Center).
Questa è la notizia poi sono susseguite le immagini della popolazione che si preparava all'evacuazione siggillando tutte le porte e le finestre delle abitazioni e sono andate via con auto, autobus messi a disposizione dal governo locale e aerei. Si vedono diverse immagini della popolazione che si allontana in maniera abbastanza ordinata e con la possibilità di dover tornare e non trovare la casa o trovarla danneggiata.

Ora immaginate solo per un attimo che il nostro buon Vesuvio inizi a dare una serie di segnali di risveglio, in base a questi segnali l'osservatorio vesuviano, sarà l'organo tecnico che farà scattare il piano d'evacuazione della popolazione che coinvolgerà circa 1 milione di persone nei comuni inseriti nella zona rossa. Questa parte della popolazione oggi è a conoscenza dei danni ma non cosciente di ciò che possa accadere, altrimenti non si spiegherebbe il dilagare dell'abusivismo alle falde del vulcano, ma tornando ad IKE, secondo voi tutto filerebbe liscio come appare dalle immagini giunte dagli states?

E' di qualche giorno fà la notizia che ricercatori hanno trovato una camera magmatica a circa 4-5 km. di profondità, notizia apparsa sulla rivista Nature e a proposito di questo il numero 1 della protezione civile italiana, dott. Guido Bertolaso, ha richiamato un attimo l'attenzione chiedendo alla comunità scientifica una dichiarazione di pericolosità ed ha esortato alla rivisitazione del piano d'emergenza per l'area vulcanica dei Campi Flegrei e dell'isola d'Ischia.

2 commenti:

rosario ha detto...

il vesuvuio
basta che a napoli faccia un temporale che il tutto va in tilt infatti quando piove si aprono piu' voragini che ombrelli nella nostra amata citta'poi ti volevo informare che dalla padella siamo passati direttamente sulla brace poiche' il nostro automezzo e' fuori servizio indovina cosa ci hanno dato ..........un om 79 che mi ricorda i bei tempi passati durante la leva militare . l'idrante ancora non si e' fatto vedere nella nostra zona e il colibry forse mi dovro rivolgere a chi la visto . dal centro storico un saluto a tutti

brunillo84 ha detto...

Caro Gianluca, è possibile sapere ulteriori notizie sulla camera magmatica scoperta da poco tempo??Già ne ho sentito parlare qualche giorno fa, ma sempre informazioni molto vaghe!!!
buon lavoro da un semplice discontinuo!!!